giovedì 16 marzo 2017

MOMENTO D'INERZIA

Il momento d'inerzia I di un corpo  rispetto ad un punto O di rotazione è l'inerzia nella rotazione ossia la resistenza che un corpo oppone al cambiamento della velocità angolare del moto rotatorio.  
Il momento di inerzia dipende da come è distribuita la massa intorno all'asse di rotazione e dalla quantità di massa. 
Per una particella I=mr² dove m è la massa della particella e r la distanza della particella dall'asse di rotazione. 
L'unità di misura è Kgm².
Un anello di massa m e raggio R ha un momento d'inerzia rispetto al centro dato da I=mR²
Per un disco (vale anche per un cilindro) di massa m e raggio R risulta I=1/2mR² rispetto al suo asse di simmetria.

I cambia se calcolato rispetto ad un altro punto.
Al esempio il momento d'inerzia di un'asta cilindrica di lunghezza L e massa m rispetto ad una estremità è I=1/3mR².
 

lunedì 6 marzo 2017

CADUTA DEI GRAVI: ESPERIMENTO DI GALILEI

Nella fisica Aristotelica si pensava che i corpi si muovessero con in due modi diversi: MOTO NATURALE, MOTO VIOLENTO. Ogni corpo si muoveva di MOTO NATURALE (che era un moto rettilineo uniforme) verso il basso se formati in prevalenza dall'elemento terra o acqua oppure verso l'alto se formati in prevalenza dall'elemento aria o fuoco. 
Così gli ARISTOTELICI pensava che i corpi cadessero con velocità costante proporzionale al loro peso verso il basso. Questo spiegava il perchè una piuma arriva a terra dopo un sasso quando lasciata cadere insieme dalla stessa altezza.

Intorno al 1630 Galilei dimostra che l'idea è errata e che il ritardo è solo giustificato dalla presenza dell'aria. Una piuma e un sasso lasciati cadere dalla stessa altezza arrivano a terra nello stesso momento se viene eliminato il disturbo dell'aria.
vedi il seguente video che riproduce l'esperimento in laboratorio: 
L'esperimento venne ripetuto nella missione dell'Apollo 15 nel 1971 come mostra il seguente video: