domenica 31 luglio 2016

NUOVI ESPERIMENTI REALIZZATI DAGLI ALUNNI DELLA PRIMA SCIENTIFICO


Video realizzato dall'alunna Alessandra Toffoli e Arianna Giaccari della 1E scientifico del Liceo "Leopardi Majorana" di Pordenone. Sono proposti esperimenti da realizzare in casa con materiale povero sulla pressione e i fluidi.


Segue il video realizzato da  Querin Alessandro della classe 1F scientifico del Liceo "Leopardi Majorana" di Pordenone. Argomento la pressione. 
Procedimento:

Si inserisce verticalmente la candela nel recipiente e la si accende. Riempito il recipiente d’acqua (fino ad un livello inferiore rispetto alla candela), si copre la candela con la campana di vetro.
Il fenomeno è dovuto a diversi fattori:

-          Lo spegnimento della candela è dovuto al fatto che il fuoco consuma, nel processo di combustione, tutto l’ossigeno a disposizione all’interno della campana. L'ossigeno costituisce circa il 21% e infatti è circa la stessa percentuale di volume occupata dall'acqua nel recipiente.

-          Allo spegnimento della fiamma, segue una diminuzione della temperatura; quindi si riduce il volume del gas e l’acqua tende a salire in quanto occupa lo spazio lasciato libero dall’aria.

-          Nel contempo, si produce –dal processo di combustione- anidride carbonica la quale, tuttavia, non influisce in quanto tende a combinarsi in soluzione con l’acqua.



martedì 19 luglio 2016

MOTO RETTILINEO UNIFORME

Un corpo si muove di moto rettilineo uniforme se si muove lungo una retta e lo spostamento è direttamente proporzionale al tempo trascorso. v=spostamento/tempo . Si misura in metri/secondi .
Il grafico spazio tempo è una retta essendo grandezze direttamente proporzionali.
La seguente simulazione mostra i grafici del moto al variare della velocità:
  
  clicca qui
 
Vari esperimenti con materiale povero sul moto rettilineo uniforme proposti dall'AIF. Clicca qui . Vengono consigliati degli esempi di corpi che si muovono di moto uniforme in modo lento in modo da poter utilizzare un normale cronometro per la misura del tempo.

lunedì 18 luglio 2016

LA FORZA DI LORENTZ

Una carica che si muove con velocità v in un campo magnetico B subisce una forza detta FORZA DI LORENTZ. La direzione della forza e' perpendicolare al piano formato da v e B. Il verso e' dato dalla regola della mano destra: Il pollice e' la forza che subisce una carica positiva, l'indice e' la velocità, il medio è il verso del campo.


Risulta : F= qvxB =qvBsen dove x indica un prodotto vettoriale
La traiettoria della carica e' elicoidale. Se v e' perpendicolare a B e' circolare di raggio r con la forza centripeta che coincide con la forza di lorentz.
Ponendo: qvB=mv²/r si trova il raggio dell'orbita r=mv/qB
Il seguente video mostra come viene deviato un fascio di elettroni in un campo magnetico.

video

mercoledì 13 luglio 2016

RELATIVITA' SPECIALE DI EISTEIN: POSTULATI E LA DILATAZIONE DEL TEMPO


Il seguente video tratto da "Super Quark" (ITA) spiega quali sono i paradossi relativistici e a quali velocità si possono osservare.  In particolare mostra la relazione tra la velocità del sistema , il tempo e lo spazio. 



I POSTULATI DELLA RELATIVITA': 1) Le legge della dinamica e dell'elettromagnetismo sono le stesse in tutti i sistemi inerziali ( principio di relatività). 2) la velocità della luce ha lo stesso valore in tutti i sistemi inerziali e non dipende dalla velocità del sistema.
Il seguente video (Superquark) spiega i postulati e il passaggio dalla fisica classica alla fisica relativistica e le conseguenze dei postulati.


Una prima conseguenza del postulato della velocità della luce è la DILATAZIONE DEL TEMPO. La misura del tempo di un orologio posto in un sistema inerziale in moto rispetto a noi a una velocità vicina a quella della luce appare scorrere lentamente.
Il seguente video spiega in modo semplice con animazioni il funzionamento dell'OROLOGIO A LUCE e la dilatazione del tempo. (ING)



Anche il seguente video spiega con animazioni e disegni la dilatazione del tempo e la contrazione delle distanze (ING)


Una dimostrazione sperimentale della dilatazione dei tempi è uno storico esperimento del DECADIMENTO DEI MUONI
I muoni sono particelle che si generano con l'interazione tra i raggi cosmici e l'atmosfera terrestre e decadono in breve tempo.I muoni viaggiano verso la Terra ad una velocità molto vicina a quella della luce. Se T è il loro tempo di decadimento rispetto ad un sistema in quiete rispetto alla particella, il periodo in un sistema solidale con la Terra è dilatato cioè vivono di più. Tenendo conto del periodo T dovrebbero arrivare a terra un numero N di muoni. Invece il numero di muoni che arrivano a Terra senza decadere sono molti di più. E' la prova che il tempo è dilatato!
Il seguente video della pssc (ITA) descrive l'esperimento.


Nel seguente video viene raccontato un'altro esperimento famoso che dimostra la dilatazione del tempo è quello del 1971 di Hafele-Keating. La velocità della terra intorno al proprio asse è di circa 1800 Km/h all'equatore. Due aeri di linea volano in direzione opposta (uno verso est e l'altro verso ovest) intorno all'equatore alla velocità di 1000 km/h. Allora la velocità  relativa alla Terra è di 1000+1800 =2800Km/h se l'aereo vola verso ovest e di 1800-1000 =800 km/h se vola verso est.
Due orologi atomici posti sugli aerei segneranno un tempo diverso tra loro e rispetto ad un orologio posta a terra. il ritardo o l'anticipo è dell'ordine del pico secondo.


  Altra dimostrazione incofutabile della dilatazione del tempo è il funzionamento del GPS. Il GPS è costituito da 24 satelliti in orbita intorno alla Terra con periodo di 12 ore e con una velocità di 3,9 Km/s (rispetto ai circa 0,5Km/s del suolo) . Ogni satellite usa un suo orologio atomico il cui tempo deve venir corretto perchè segni lo stesso tempo dell'orologio posta a terra.

segue una videolezione che spiega da un punto di vista matematico la dilatazione del tempo.