sabato 13 agosto 2016

PRINCIPIO D'INDETERMINAZIONE

Heisemberg
IL seguente video (ITA *) spiega in cosa consiste il principio di indeterminazione di Heisemberg

Come noto le onde non sono localizzate nello spazio. Nella fisica classica è possibile descrivere un oggetto, in modo completo, con la sua posizione e la sua quantità di moto (velocità). Come conciliare la doppia natura ondulatoria e corpuscolare della luce? Da questa questione nasce l'ipotesi del principio di indeterminazione di Heisemberg. Afferma che esiste un'incertezza intrinseca tra momento e posizione. Più e' accurata la misura della posizione maggiore è l'incertezza nella misura della velocità. Non è possibile conoscere contemporaneamente l'esatto valore della quantità di moto e della posizione.
Risulta:
Quindi il prodotto dell'incertezza sulla posizione per l'incertezza della quantità di moto è costante.
Il seguente video (ITA *) tratto da Superquark spiega in modo semplice il concetto di indeterminazione contrapposto a quello deterministico della fisica classica.


Ma qual è il motivo di tale indeterminazione ?
L'osservazione di un oggetto e la misura della sua posizione si ottiene illuminando il corpo e rilevando la luce da esso diffusa. Per corpi macroscopici l'osservazione non modifica la posizione e la velocità del corpo. Nel caso di una particella bisogna ricordarsi della natura ondulatoria della luce e che, quando le dimensioni della particella sono paragonabili a quelle della lunghezza d'onda si verifica il fenomeno di diffazione: l'onda supera l'ostacolo (la particella) senza subire nessuna deviazione. In tal caso è impossibile la sua osservazione.
Inoltre quando un fotone "illumina" una particella cede parte della sua quantità di modo alla particella e viene diffuso con un certo angolo (EFFETTO COMPTON).
La seguente videolezione dimostra e spiega in modo molto rigoroso ma facilmente comprensibile il principio di indeterminazione.   


ATTENZIONE: Il principio di indeterminazione non dipende dalla precisione dello strumento. NON è un errore di misurazione. 

Nessun commento:

Posta un commento